Notizie dal cncp

RILEVANTE INTERVENTO DEL CNCP ALLA CONFERENZA INTERNAZIONALE IAC 2018 - “COUNSELLING ISSUES AND PROCESSES ACROSS AGES AND CULTURES”

Si è chiusa il 23 settembre 2018 la Conferenza Internazionale IAC - International Association for Counselling. 

Il Segretario Generale del CNCP, Sara Patrizia Maggi, è intervenuta alla tavola rotonda “Recognition and Validation of the Counselling Profession” con i rappresentanti di 25 paesi tra il quali fra gli altri Germania, Regno Unito, Irlanda, Nuova Zelanda, Kenya, Malesia.

Il CNCP con il suo Presidente, Cesare Fregola, ha condotto insieme a Federcounseling l’incontro “Le prospettive del counselling in Italia” davanti una platea composta dai rappresentanti delle più importanti associazioni di counselling italiane e internazionali. 

Prosegue il dialogo del CNCP con le altre associazioni italiane di counselling per lavorare sulle caratteristiche principali e comuni della professione del Counsellor. Il Presidente CNCP Cesare Fregola ha dichiarato che... per saperne di più clicca qui

per rispondere ai bisogni complessi delle Persone, ancora in parte da individuare in relazione alle skills del XXI secolo dell’OCSE e agli obiettivi globali per la sostenibilità dell’Agenda 2030 dell’ONU, si aprono prospettive realistiche di lavoro. L’obiettivo è contribuire al superamento delle conflittualità per focalizzarsi sulle aree di possibilità”.

Il Presidente IAC Dione Mifsud IV presidente dell’IAC ha dichiarato: “La vocazione dello IAC è di essere non solo internazionale ma anche inter nazionale e cioè di creare dialogo e opportunità di scambio di pensieri, azioni e solidarietà tra i counselor e gli enti del counselling”. 

Un passo della Divina Commedia - ha proseguito Mifsud - mi è sempre rimasto in mente e cioè quello dove Dante e Virgilio incontrano gli ignavi nel Terzo Canto. Il Poeta scrive che il cielo non voleva rovinare la sua bellezza con la loro presenza e nemmeno l'inferno voleva riceverle. Abbiamo capito? Neanche il diavolo li vuole. Perché gli ignavi non rappresentavano nulla, non hanno mai preso posizione, non hanno mai creduto in niente. E io, come counselor, prendo posizione? Mi merito questo titolo? Abbiamo i nostri clienti da proteggere ed aiutare, dobbiamo alzare la voce per quelli che non ce l'hanno, dobbiamo farci sentire con una solida voce”.

Perché - spiega ancora Dione Mifsud  - qui in Italia c'è chi dice che non esistiamo, che la nostra professione non esiste, che possono fare senza di noi. Io ci metto la mia faccia e grido, e sì che esistiamo! Eccoci qua! E non solo italiani ma da ogni parte del mondo. Siamo qua come docenti di cattedre universitarie, come counselor praticanti, come un’associazione che ha lo status consultativo per le Nazioni Unite”.

Il CNCP ringrazia IAC, il suo Presidente Dione Mifsud e la prof.ssa Jessica Bertolani per l’invito alla Conferenza e per la preziosa occasione che ha favorito il confronto con gli attori più rilevanti sullo scenario del counselling nazionale e internazionale.


 


GALLERY